E’ notizia di qualche ora fa che il rapper Nipsey Hussle – candidato con il suo album “Victory Lap” agli ultimi Grammy Awards – è stato freddato da 6 colpi di pistola sparati da un soggetto non identificato, davanti al suo “Marathon Store” a Los Angeles.

Nipsey Hussle
Nipsey Hussle

L’artista – al secolo Ermias Asghedom – è stato ucciso in un attacco che ha visto ferite altre due persone proprio davanti al negozio da lui aperto di recente. Il rapper – da sempre attivo per limitare la violenza sulle strade – era un membro dichiarato della gang dei Rolling Sixty Crips, ma si batteva per eliminare gli atti simili a quello che lo hanno visto perdere la vita.

Steve Soboroff e Michel Moore, rispettivamente Commissioner e capo della Polizia di L.A. si sarebbero incontrati oggi con Nipsey e Roc Nation per discutere un piano che limitasse la violenza della Gang, in modo da aiutare i ragazzi a crescere in città più sicure.

We (@LAPDChiefMoore and I ) were meeting , at the request of @NipseyHussle with him and @rocnation tomorrow at 4pm to talk about ways he could help stop gang violence and help us help kids. I’m so very sad https://t.co/rcGtvw9c6L

— Steve Soboroff (@SteveSoboroff) April 1, 2019

La musica e  la cultura Hip-Hopperdono non solo un artista, ma anche un personaggio che in qualche modo stava combattendo per rendere la società un posto migliore.

R.I.P. Nipsey.