Testo di Gli Occhi Della Tigre di Nayt.

Per ascoltare il testo di Gli Occhi Della Tigre clicca qui.

La mia nuova canzone è un film d’azione
Sono tipo il pazzoide della stazione
Sveglierò dal sonno la mia generazione
Perché non sono un c*zzone, però ho un c*zzo enorme
La mia vita è passione, sono il pastore
Di ‘sta roba detta rap, prendo il bastone
Se non basto io, basto me
Sono la verità, tu sei solo un cantastorie
Hey Nayt, quante ne dici? Ma a chi ti riferisci?
Sei un figo, ho visto che hai i capelli lunghi e lisci
Me lo fai un audio per il mio amico che ti segue?
Se glielo fai che canti giuro che si fa due seghe
Sono alto uno e sessantaquattro, cento chili di flow
Nel tuo c*lo cerca prolasso del retto
No che non canto, no che non sono nessuno
Dopo che ti fotto bene ti collasso nel letto
Pagano le rime, vagano le mine
Mi taggano, fanno le carine
Sai che voglio dire, metti monetine, prendi merendine
Odio le donne che non fanno le donne ma tipe da canile
Le madonnine piangono a un angolo
Io mi strangolo da solo, sanguino
Penso che questo sia un miracolo
È la fine, la mia bomba a grappolo nel tuo abitacolo
Ti intacco, ti spacco, ti spappolo
Vedi che ho gli occhi della tigre

E poi mi sento strano e
Non ero preparato e
Sì, sono un carro armato
Sì, sul tuo c*zzo di prato e
Prendo quello che meritiamo e
Ora che rispondono, non li chiamo
E fanno oh no, oh no
Noi non siamo come loro, lo so
Vivere è un salto nel vuoto
Quindi fuoco, fuoco
Sono pronto, pronto
Pam pam pam

Ho sentito
L’ultimo pezzo di LowLow e l’altro, quanto mi fa schifo
Quando scrivo penso a quello che ha vinto Sanremo
Poi mi manca Primo
Bravi sì, a fare business
Sembra che vi abbia comprati Disney
Preferisco stare co’ una mistress
Che vederti sopra il mio display
Io non lascio questo gioco fino a quando
Non li metto tutti al rogo, tipo Rambo
Quello che mi vede cresce timorando
Vedi che mi esce il fuoco divorando
Posso fare rap, posso fare trap
Posso fare quello, posso fare questo
Posso anche fare roba neo melodica
Fatto con Skioffi, si a cantare l’opera
C*zzo te devo di’, che c*zzo te devo di’
Sento una traccia di questo qui
Dice quello che ha detto già quello lì
Passa di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì
Ci trovi sempre su questa wave
Co’ tu madre e tu padre a facce i b*cchini, state zitti

E poi mi sento strano e
Non ero preparato e
Sì, sono un carro armato
Sì, sul tuo c*zzo di prato e
Prendo quello che meritiamo e
Ora che rispondono, non li chiamo
E fanno oh no, oh no
Noi non siamo come loro, lo so
Vivere è un salto nel vuoto
Quindi fuoco, fuoco
Sono pronto, pronto
Pam pam pam

Sono sempre fuori, non ho fiori
Ma emozioni come munizioni, sparo

Consigliati da Rapologia.it

L'articolo Nayt – Gli Occhi Della Tigre (testo) proviene da Rapologia.it.