Testo di 64 Bars di Johnny Marsiglia.

Per ascoltare il testo di 64 Bars di Johnny Marsiglia clicca qui.

Sogni da sveglio
Da quando metti i piedi fuori dal letto
Fuori da qui fa freddo
Il quartiere sembra fuori dal tempo
Mi dicevano: “devi andare fuori da qui fuori dove viene fuori l’accento”
Ho visto tizi fare da 0 a 100
prima che il cuore schizzi fuori dal petto
mi vedi qui sono ancora qui e ancora non cambio assetto
Finché i sogni sfonderanno il cassetto
Anche se perdo bro non cambio campetto
Anche se la disciplina nazionale
È diventata commentare e soprattutto credere
In chi sospetta e giudica il mondo per il suo aspetto, aspetta
È da un tempo che sento parlare di niente
mica gente razzista ma semplicemente diversamente intelligente
una frase su un muro fa: “Gesù sente Gesù vede”
Si ma che succede
Se non c’è più fede?
È tutto normale uh non male
Vuoi giocare sporco uh non vale
Sto gioco non piace è un trip che non sale
Io non vedo talent Tu si che no vales
L’equipaggio ti insegna a volare
Portiamo il livello su Marte poi lo trasportiamo in un altro sistema solare
anni flashback come stress per un cuore sano
anni di rap dall’anno in cui presero Provenzano
difatti non siamo i trattori del rap italiano
Ci chiedono come stiamo con le ruote nel fango
Che descriviamo pesanti come l’aria che respiriamo
Che pensi ah? Che mi impressionino questi El Chapo
Con soli due pezzi in mano con i soldi
E due etti nell’imbottitura del divano non te ne intendi? bravo
Come ti senti come ti difendi ah? Come la metti quando sei in mezzo
è un uragano e non c’è riparo.. (chiaro)
Se Non sei apposto chiuditi
In casa metti solo ansia come airport security
Mi dicevano: “è meglio che studi
sei bravo lo dicono 3/4 inutili stupidi
E sei il capo della community contano i numeri numeri” fiumi di numeri
Io voglio la mia via per raggiungerli
Calcolo gli utili
Fuori dal mondo con le tasche piene di domande futili
A cosa serve morire da eroi? a cosa serve oggi essere umili?
Sogni da sveglio
Da quando metti i piedi fuori dal letto
Fuori da qui fa freddo
Il quartiere sembra fuori dal tempo
Mi dicevano devi andare fuori da qui fuori dove viene fuori l’acc..
fuori da qui fuori dove viene fuori che
Amo girare da solo per strada da me senza portare la gang
Sotto casa sembra una pellicola un mix tra Ragazzi Fuori e La Haine
Faccia scura per natura cazzo vuoi chi t’inc*la se mi chiami “my friend”
Vivo in un posto soleggiato dove nella zona d’ombra trovi gli habitué
Palermo centro baby dove vedi il bello il
marcio sempre a due passi da te
Mi hanno detto: “J falli fuori ok? si spocchioso dai chi se non te”
Diglielo man
la competizione fa bene allo spirito
è come un antidoto
facciamo ritornare in studio il tuo idolo
solo per darti una botta d’ossigeno
Che quando uscirá i fan diranno: “tutti a casa tutti come minimo”
Pagherò un anno d’affitto in anticipo
In questo gioco L’Odio ha un peso specifico
E sento quasi quasi Hubert dire a Vinz: “Non hai il fisico”
Ogni regola scritta non è legge
Ogni rapper veste i panni di chi fa la festa ai rappers
Ogni stronzo dice: “io non sono come certe merde”
ogni giorno è un test e non devo fare certe scelte tra vite perse
Prive d’interesse è come se dipendesse solo dalle dipendenze
La tua condizione non serve
La tua opinione non serve
La tua compassione la tua approvazione
Il tuo finto amore non serve
nella mia città natale le vie del Signore sono infinite
Il problema è la manutenzione stradale
E cosa è successo alla vita reale?
Perché dal vivo non sei lo stesso?
Vabbè dammi una stretta di mano virtuale oh cristo
Sembra Black Mirror pit stop street food
Cani randagi pit bull quanti fantasmi hai visto oh cristo
Fanno: “la situazione è da brividi”
Io ho solo orgoglio senza limiti
Per la mia pelle e le mie origini

L'articolo Johnny Marsiglia – 64 Bars (testo) proviene da Rapologia.it.