London Cypher, ultima produzione degna di nota di un 2018 ormai agli sgoccioli.

Il 28 dicembre scorso molti “rappusi” hanno ricevuto un bellissimo – e assai gradito – regalo natalizio. Sul canale YouTube di True Passion è stato infatti pubblicato il video London Cypher: primo episodio di una lunga serie di cypher, nuovo format annunciato da FastCut tramite un post pubblicato sulla propria pagina Instagram.

Il beatmaker italiano è recentemente salito alle cronache per aver annunciato l’imminente pubblicazione di Dead Poets II, sequel del suo precedente – e omonimo – album pubblicato nel 2016. Inutile affermare che l’attesa sia palpabile da buona parte degli ascoltatori della scena rap italiana, per uno dei più interessanti progetti di un 2019 ormai alle porte.

Su un beat eccelso, qualitativamente parlando, Funkynano, Sgravo, Wiser, Mattak, Omega e Lord Madness hanno avuto modo di confermare la loro bravura artistica sperimentando le proprie metriche. Il risultato finale è stato un lavoro incredibile tecnicamente parlando, sei minuti e ventidue di incastri, extrabeat e liricismi ricercati. Non poteva certamente uscirne qualcosa di diverso, data la presenza di giovani promesse della scena rap italiana e non (Mattak e Funkynano provengono dal Ticino) oltre ad ormai noti e consolidati “pezzi da 90” come il sopra citato Lord Madness. Questi ha inoltre recentemente pubblicato 3MG, suo nuovo album di cui consigliamo vivamente l’ascolto.

Il mood generale è certamente amplificato dalla peculiare produzione visiva realizzata da Will Muir con la partecipazione del collettivo Inner City Riderz, bikers londinesi.

Il pubblico ha apprezzato London Cypher, come testimoniano i commenti di stima  e le venti mila visualizzazioni che ammontano il video su YouTube nell’arco di sole quarantotto ore. Estasiati dalle avvincenti strumentali di Dj FastCut e dalla attitudine fortemente hip hop mostrata dagli MC’s, aspettiamo con ansia il prossimo episodio: Amsterdam Cypher.

L'articolo London Cypher: una posse da non perdere. Fuori il video! proviene da Rapologia.it.