Miglior Album 2018 Banner

Alla memoria storica in Italia, a portare la maschera aveva cominciato Salmo… con un teschio o scheletro… e la curiosità per l’artista emergente sardo era alle stelle…

Ma in realtà Salmo non era stato il primo, ma in realtà viaggiava sulla falsa riga di Sido, rapper tedesco che nel 2010 spopolava sul web grazie alla curiosità che la sua maschera scaturiva nel pubblico.

Sido stesso poco dopo si tolse la maschera, e l’hype generato dal mistero della faccia nascosta dietro una maschera finì per per scemare.. fino a farlo finire nel dimenticatoio della fast music di questi tempi, vista anche la scia musicale che il crucco scelse di intraprendere.

Siamo nel 2018, e oggi, Junior Cally, forse uno dei trapper più con hype sui social, forte della sua immagine mascherata che crea quell’interesse di “scoprire chiccazzo si celi dietro quei respiratori”, abbaia il fatto che nel 2019 forse se la leverà, perchè “se mi segui per la maschera, allora smettila subito”.

View this post on Instagram

Gennaio 2017: 0 followers Gennaio 2018: 74.000 followers Dicembre 2018: 250.000+ followers Nessun altro è cresciuto quanto noi. C’è poco da dire e poco da fare, questa è la realtà. I numeri parlano da soli, hype, non hype, tutte cazzate, una carriera artistica si basa su una fanbase solida e unita. Noi esistiamo veramente, da ormai due anni e cresceremo sempre di più. Adesso veniamo a noi. Sono stati due anni colmi di gioie, delusioni, vittorie e mille altre emozioni. Ho pubblicato il mio primo disco ufficiale, che è stato il disco rap più venduto nella prima settimana, e questo è successo soprattutto grazie a voi. Delle volte però mi sento limitato, perché non ho uno sguardo, non ho un sorriso, è tutto filtrato da una maschera, non mi vedete, ultimamente penso che mi manca la possibilità di ricambiare i vostri sguardi, i vostri sorrisi. Io ho imparato a conoscervi e voi anche (in parte). Come ho sempre detto, la musica va apprezzata per quello che trasmette, non per l’aspetto fisico di un artista, e direi che ci sono riuscito. Da una parte la maschera mi tutela, ma da una parte mi confina in un angolo, anche per i rapporti interpersonali, sia con i fan che con altri artisti che avrei voluto conoscere ma purtroppo spesso e volentieri sono impossibilitato per via della maschera, in discoteca la gente scatta foto, a cena la gente scatta foto, e non poter essere partecipe mi fa sentire un fantasma. Il messaggio di questi due anni è stato “seguimi per la mia musica e non per come sono fatto”, il messaggio dal 2019 in poi sarà “se mi segui per la maschera, smetti di seguirmi ora”. La musica ha vinto e non smetterà di farlo. Ci aspetta un nuovo inizio e nuovi traguardi, passo dopo passo, canzone dopo canzone, disco dopo disco, lo faremo insieme come dal giorno 0.

A post shared by JUNIOR CALLY (@juniorcally) on

Delle volte però mi sento limitato, perché non ho uno sguardo, non ho un sorriso, è tutto filtrato da una maschera, non mi vedete, ultimamente penso che mi manca la possibilità di ricambiare i vostri sguardi, i vostri sorrisi.

Visto che comunque la musica non è che sia tanto differente da quello che gira oggigiorno, il trapper, con la sua decisone di, forse, levarsi la maschera, rischi di perdere tutto l’hype creato con fatica in questi due anni…

Detto questo, voi continuerete a seguire Junior Cally se si dovesse levare sta cavolo di maschera?