Leggi il Testo Giovan8 Quentin40. “Giovan8” è una canzone di Quentin40 prodotta da Dr. Cream. Giovan8 Lyrics

Testo Giovan8 Quentin40

Yah, yah, yah

Non ho più di strada Via di casa e palazzetto Quarantaci con in bocca tuta sul muretto Tanti grandi passi, tante grazie Quasi non serviva chiamarli giganti Se non lecchi i culi non va avanti O lingua lunga per i tante grazie Passo il giro, non fumo disgrazie Ragazzino sta cercando nelle sue mutande Non sa un cazzo Parla della vita, non sa un cazzo Faccio più lavori di sua madre Con il bene che gli voglio A lui penna non basta portafoglio Dai miei occhi cola odio [?] Giro in strada e sono solo

Solo, solo, solo, solo

Ricordo mi hai preso come ai bambini Ancora sto male, mi sembra ieri Ieri successo su altri gradini, cazzo tipo uguale Però tu non c’eri E cambio faccia, tu niente Non è cambiato ‘sto cielo stellato Ma più che stellato sai di distillato

Non capisco più se è stellato realmente

Nonono, non sto bene per guidare No, questa notte nonono Nono, non è il mio aereo a decollare Non questa notte, no Non era la stella a brillare Non questa notte nonono uo uo uo

Ho capito non può volare un giovanotto no

N3 i miei ragazzi dividono l’ombra Sono il figlio di Giuseppe con il blunt in bocca Back in time, ultimi bossi sull’ultima corsa Inverno freddo, faccio scorta, solo big botti su fighe di legno Cazzo sai te, a baitare hai tirato su baite Schifo il mondo sto tra infami, tossici e puttane Certe notti faccio cose che odio certe notti La faccia non mente la tua canta certe notti Bla bla bla, ra ta ta Rosiconi in piedi fan bim bum bà Mirko ha preso i posti già Indicà I miei fanno il Tiki-tàka, birra e nnaca Adesso sono l’autistà yah yah yah Prendete ora Q-quaranta yah yah yah Nonono non ho più homie in squà nah nah nah

Solo ‘sti occhi grandi grandi grande grà

Ricordo mi hai preso come ai bambini Ancora sto male, mi sembra ieri Ieri successo su altri gradini, cazzo tipo uguale Però tu non c’eri Cambio faccia, tu niente Non è cambiato ‘sto cielo stellato Ma più che stellato sai di distillato

Non capisco più se è stellato realmente

Nonono, non sto bene per guidare No, questa notte nonono Nono, non è il mio aereo a decollare Non questa notte no Non era la stella a brillare Non questa notte nonono uo uo uo

Ho capito non può volare un giovanotto no

Testo Giovan8 Quentin40