Anticipato dai singoli Sempre, Settembre e dall’esclusiva Viola, da venerdì 28 settembre è fuori Pezzi di Merio, il primo album ufficiale di Merio dopo il progetto Fratelli Quintale che si è chiuso con Tra il bar e la favola (2015). In questo lasso di tempo Merio inizia il proprio progetto solista che lo porta a pubblicare singoli come Get High, Judas e Rollin’ Stone, in cui collabora anche con artisti d’oltremanica lavorando alla sua musica proprio in Inghilterra. La svolta arriva a luglio 2018 quando Merio si affianca al roster Costello’s Records presentando i primi estratti da quello che oggi è il disco Pezzi di Merio distribuito da Artist First.

All’interno del progetto sono raccolti 9 brani più la ghost-track Viola. Le produzioni sono state curate da Markino, Bosca, TrappTony, Meriobras e due sono state acquistate online, mentre il lavoro di mix e master è stato seguito da YVKI KOJI.

Pezzi di Merio nasce dall’essere cresciuto dietro al bancone e dall’affogarci davanti, da banche e da barche, da incontri con conigli bianchi e da influenze di Plutone, da party e da buchi neri, da pezzi di pane e da pezzi di Merio, il tutto ricomposto dalla direzione artistica di A.Manenti e dalla testardaggine di Mario.