070 shake pusha t santeria kanye west

Se vi è capitato di sentire “Ghost Town” e “Violent Crimes”, le ultime due tracce dell’ultimo album di Kanye West, vi sarete sicuramente chiesti chi è il personaggio misterioso che canta nei ritornelli. La risposta? 070 Shake, e noi vi racconteremo come ha fatto ad arrivare in G.O.O.D. Music.

Si sa molto poco della sua infanzia: il suo nome è Danielle Balbuena, classe ‘98 (alcuni sostengono che sia del 1997) nata a North Bergen, New Jersey, da una famiglia di origini latino-americane. A scuola scriveva poesie, ma i suoi amici la convinsero ad adattare le sue poesie a dei beat hip hop, e fu così che registrò le sue 2 prime canzoni “PROUD” e “Swervin” nel 2015. “070” è parte delle suo stage name, poiché è anche il nome del collettivo di cui fa parte: la crew conta 11 membri, tra cui 070 Phi, Ralphy River, Treee Safari, Razsy Beat e Hack. “070” è anche il zip code del New Jersey, il posto da dove vengono tutti loro.

Ma la svolta arriva con “Sunday Night” nel 2016: con questa hit, 070 Shake incomincia a farsi conoscere su Soundcloud, a fare i primi live sold out nei club del New Jersey, e soprattutto a farsi notare dalla influencer di Miami YesJulz, che decide prima di sponsorizzarla,  e poi di diventare sua manager.

Dopo “Sunday Night” arrivano “Honey” e “Trust Nobody”, tutte hit che YesJulz fa sentire a Kanye West e Pusha T durante la presentazione della Yeezy Season 2. Pusha T capisce che si tratta di un talento che non deve farsi assolutamente scappare, e a settembre del 2016 070 Shake decide di firmare per GOOD Music dopo aver ricevuto una miriade di offerte, e viene ripubblicata “Trust Nobody”, con video annesso. Nello stesso anno Shake apre anche la tranche americana del tour della band The 1975.

Nel dicembre del 2016 pubblica il mixtape con tutto il collettivo 070 “The 070 project: Chapter 1” con dentro le hit “Through The Speakers” e “Keep Up”. A parte le tracce dove compare lei, questo mixtape non è stato molto considerato dai media, né ha ricevuto molti feedback positivi.

Il 2017 poi per lei è stato un anno difficile, dove è rimasta molto in silenzio artisticamente. Sarebbe dovuto uscire il suo primo EP solista ufficiale “Yellow Girl”, ma GOOD Music non ne ha permesso la pubblicazione. Lei stessa su Instagram aveva pubblicato una storia in cui si mostrava molto contrariata, dicendo:Don’t do such a stupid shit like signing to a Label (Non fate mai la merdata di firmare per per un’etichetta).

Gli animi per fortuna si sono calmati e il 2018 è stato l’anno della riscossa di 070 Shake. Il 23 marzo ha pubblicato l’Ep “Glitter”, lavoro che contiene le tracce “I Laugh When I’m With Friends But Sad When I’m Alone” e “Mirrors” (di cui è uscito il video il 4 giugno scorso).

Shake è infine comparsa anche sull’ultimo album di Pusha T, “DAYTONA”,  nella traccia “Santeria” (quando c’è il ritornello in spagnolo) e, come ho citato prima, nei ritornelli di “Ghost Town” e “Violent Crimes”, estratti dall’album “ye” di Kanye West.

070 Shake non si è mai vergognata della sua omosessualità: nelle sue liriche è forte il volere dell’affermarsi di una propria identità e di accettarsi per quello che si è. Inoltre, VOGUE America sostiene che è dal 2017 che ha una relazione con la modella Sophia Diana Lodato.

Insomma Shake è un personaggio molto interessante, con un passato misterioso, che si scosta dai sound e soprattutto dalle liriche a cui noi tutti siamo abituati. L’ultima arrivata in casa GOOD Music promette molto bene, e noi attendiamo con ansia le sue prossime mosse.

The post Chi è 070 Shake? La storia di Danielle Balbuena appeared first on RapBurger.