Leggi il Testo Cliché Tommy Kuti. “Cliché” è una canzone di Tommy Kuti con il feat. di Fabri Fibra estratta dall’album “Italiano Vero“. Cliché Lyrics

Testo Cliché Tommy Kuti Fabri Fibra

Chi va a GPL ma fa pure il figo sul fuoristrada Ogni singolo rapper che dice che scopa la tua fidanzata Stai con la paghetta di mamma però sei di strada Sta tipa è una troia ma tu c’hai provato e non te l’ha data Razzista che dice: “Sti negri mandiamoli a casa” Poi viene beccato appartato con la nigeriana Figli di sbirri confusi che gridano: “ACAB!”

Fai l’impegnato ma non sei Saviano e nessuno ti caga

Il mendicante è più ricco di te In tv becco sempre Belen Who’s the best, Maradona o Pelé Per il premier la crisi non c’è Le torri gemelle le ha abbattute Bush Sei ribelle, nelle tasche c’ha la kush Le droghe di un tempo non le fanno più

Se vieni dal sud ti chiaman: “Terù”

La profe ce l’ha con me Qui il lavoro non c’è L’amico riccone che si finge povero e invece è pieno di cash Fottuti cliché, fottuti cliché

La pasta, la pizza ed il Papa, la Bibbia e la mala, son tutti fottuti cliché

Cliché, Cliché, Cliché, Cliché

Il primo maggio suona Caparezza, Il film di Natale è sempre una schifezza C’è la acqua alta a Venezia Fine stagione, Juventus in testa Il negro guardiano da Bershka Gli imprenditori che votano a destra L’hater che sempre commenta dicendo che questa canzone è una merda Joe Cassano leggenda, la calma che c’è prima della tempesta Hai la ganja in tasca, lo sbirro ti becca Ti porta in centrale e ti spacca la testa Il pachi che vende le rose, il papi si fa la minore

L’artista che va in overdose, le discoteche a Riccione

Vip e festini, SUV presi in leasing In tempi di crisi, Sgarbi e i deliri Fighetti in Mini, coi mocassini Meglio i vinili, mi lasci due tiri? I cinesi non muoiono mai, posta quel selfie online

ricconi a Dubai, i ricchioni hanno l’Aids, nessuno che paga il canone Rai

La profe ce l’ha con me Qui il lavoro non c’è L’amico riccone che si finge povero e invece è pieno di cash Fottuti cliché, fottuti cliché

La pasta, la pizza ed il Papa, la Bibbia e la mala, son tutti fottuti cliché

Cliché, Cliché, Cliché, Cliché

La trap è da giovani, il crack è dei poveri Chi spaccia fa i soldi, per come vesti sicuro ti droghi Dicono la vita è troia, tanto paghiamo A Napoli c’è la camorra, anche a Milano Arrivi alla fine, i gay hanno stile Ti paghi in nero però non lo dire Senza ritornello nessuno canta Il rap era meglio negli anni ’90 Il pappone che guida la Cadillac Jovanotti mi mette la carica Tutti quanti portiamo una maschera

Al diavolo si vende l’anima

Schiavo degli illuminati, figli umiliati Cerca sul web, questa canzone puoi farla anche tu Meglio le donne del sud, le mani su Natale si passa insieme, in Italia si mangia bene

Tutti quanti che restano a casa con i genitori perché conviene

Iscriviti al mio fan club Mi servirebbe un caffè La figa che dice che abbiamo scopato, che cazzo vuole da me Fottuti cliché, fottuti cliché

La pasta, la pizza ed il Papa, la Bibbia e la mala, son tutti fottuti cliché

Testo Cliché Tommy Kuti Fabri Fibra