Sfumature sci-fi, desolazione, mood post apocalittico. Questi sono solo alcuni degli scenari stilistici presenti in “Avevo una tua foto”. Un pezzo d’amore, un amore finito male!, che trasuda sofferenza, auto critica e frustrazione.

Il secondo estratto di “I’m not the future” di Polly è arrivato accompagnato dal videoclip curato dal regista Ergest Ajasllari che valorizza il concetto di solitudine proponendo ambientazioni isolate e momenti del passato. L’intero concept è malinconico ma mirato a intrattenere un pubblico che sarà forse troppo impegnato a ignorare il vero senso dell’amore e dell’unione.

Per scoprire tutto sul progetto “I’m not the future”, il consiglio è quello di recuperare l’appuntamento con ZoomIn dedicato al lavoro di Polly.