Il 16 settembre 2020 è stato pubblicato, per Ammontone/Believe Digital, N4BS, acronimo di Not 4 Boys, Non per ragazzini, l’album di debutto di Donix.

Il progetto discografico era stato preceduto dalla pubblicazione di diversi singoli e video ufficiali quali Flamenco, 2.13, In cerca di…, Solo per un po’ (Libera). Ultimamente si stanno facendo strada nel mondo rap italiano diverse donne, che raccontano la loro verità e la loro storia in una chiave nuova, motivo per il quale abbiamo dedicato loro un’intera sezione sul nostro sito dal titolo Ladies First, riferimento al celeberrimo brano di Queen Latifah; Donix entra a farne parte a pieno diritto.

Carismatica, una forte presenza scenica, spregiudicata e sincera; questi sono gli appellativi che meglio descrivono l’artista napoletana autrice di N4BS. Questa moltitudine di realtà che sprigiona, unite alla sua giovane età, sono tuttavia croce e delizia per Donix, ed ora vi spieghiamo perché.

Testi

Ammetto che al primo ascolto ho trovato molto ripetitivo N4BS. Molti testi mi sembravano identici tra loro a livello di temi affrontati, ad esempio:

Spara dritto amore, tienimi nel cuore, un bacio fa rumore, senza più paure solo io e te

Spara

Parla di una relazione giunta al termine, alla quale uno dei due tenta ancora disperatamente di aggrapparsi. Allo stesso modo, in Giro in giro, il punto cardine è un amore ormai concluso, verso il quale, però, si è sviluppata una certa ossessione.

Ho le visioni, tu mi ossessioni. Giro in giro, vedo te, e mi chiedo solo se, se sei vero o se è la mia mente che mi fotte.

In Tutta la notte, si riprende poi questo concetto di attaccamento compulsivo al partner, il voler essere, cito testualmente, l’uno l’ombra dell’altro.

Tutta la notte, dimmi che mi ami ora, che sono io la sola, lo sai che ne ho bisogno, che ti voglio tutta la notte.

Ma non fermiamoci alle apparenze. Perché nel profondo c’è qualcosa in più. Una traccia degna di nota è Siriana, che prende vita da un’amara notizia. Ci fu, infatti, il caso di una bambina siriana, che avendo perso la sua famiglia a causa della guerra che imperversa sulla Siria, ha deciso di togliersi la vita. Una storia terribile, quanto commovente, alla quale Donix ha voluto dare la sua voce. Ed ancora il concetto di dialogo e comunicazione affrontato sia in La La La feat ‘O Zulù e Scarpe d’oro; nel primo il rap, l’hip hop, o più semplicemente la musica in generale sono un mezzo di protesta e denuncia. Nel secondo, Donix sfrutta questa funzione della musica per allontanarsi dagli schemi e condividere col pubblico le proprie esperienze, in semplicità, cercando forse la felicità.

Donix

Di interessante a questo punto dell’analisi di N4BS, nonostante predomini il nome di Oluwong come produttore, sostituito solo in Siriana da Andrea Fox e in Stella di periferia al fianco di Sarti, c’è il fatto che la mono-tonia che potrebbe tirare fuori un album da mono-produzioni, non esiste. Oluwong scrive la sua musica quasi incurante di cosa ci verrà poi costruito sopra con i testi. Passa da ritmiche lente e romantiche ad altre spagnoleggianti e ritmanti, per poi riuscire ad inserirci anche suoni più spigolosi, quasi metallici. Dà così la possibilità a Donix di esplodere nelle sue moltitudini e riproporsi in chiavi diverse, nonostante i temi affrontati siano gli stessi: l’intesa tra i due è ottima.

Stile

Lo stile non c’è. Non fraintendetemi, non intendo assolutamente dire che Donix non abbia un’identità o carattere, piuttosto che da questo progetto non emerga nessuno dei due. È palese che sia ancora alla ricerca della sua vera figura artistica, o tutta la sperimentazione nell’album non ci sarebbe stata. Ed è anche giusto così. La figura femminile in questo Titanic musicale che è il rap contemporaneo è ancora indefinita. Da un lato troviamo schierate artiste che spudoratamente affrontano la sessualità alla stregua dei colleghi uomini e, dall’altro, elementi che vogliono intraprendere percorsi di maggior spessore. La questione è come emergere dalle acque gelide della concorrenza senza però rimanere aggrappati ad uno standard dettato da chi in queste acque ci sguazza.

Donix