Futurlab rivisita in chiave videoludica la celebre serie tv che ha riscosso grande.

Il gioco ci farà vestire i panni di Thomas Shelby e il fratello Arthur nelle ciminiere di Birmingham in un’Inghilterra in cui regnano la violenza e le lotte fra gang.

Curve Digital dunque ci riprova a seguire il successo della serie dopo il titolo dedicato a Narcos e quindi mette il suo marchio anche su questo Peaky Blinders Mastermind.

Il titolo è una sorta di avventura con visuale isometrica i cui fatti narrati sono una sorta di prequel alla prima stagione della serie e quindi non è necessario conoscere i fatti narrati nel serial per poter apprezzare il gioco nella sua completezza.

Sta avvenendo il passaggio di potere da Arthur a Tommy e il nostro territorio è Small Heath. Un membro della nostra gang Scout ha ucciso un  membro di una gang cinese e quindi toccherà a noi appurare la verità sull’accaduto. Dovremo muoverci in fretta prima che polizia e gang avversarie ci metteranno fuori gioco.

Il gioco racchiude in pieno le atmosfere e i personaggi della serie, con tanti rimandi al loro passato soprattutto durante il terribile periodo della Prima Guerra Mondiale che ha segnato i personaggi in maniera indelebile.

Ogni personaggio ha delle skill particolari naturalmente e mentre Tommy può convincere i personaggi non giocanti a compiere azioni per lui John e Arthur invece sono i picchiatori del gruppo o posso distruggere parti dei vari livelli per trovare dei passaggi nascosti. Finn può intrufolarsi dappertutto mentre Ada e Polly possono distrarre o corrompere i nemici.

La campagna è composta da 10 livelli tutti ben strutturati. Il tutto poi si gioca sulla gestione del tempo, vera ossessione di Tommy che tiene sempre un orologio in tasca.
Il gioco prevede anche un tutorial iniziale per capirne le meccaniche per un paio di missioni e quindi potremo giocare per un circa 6 ore in totale.

Il gameplay ricorda molto da vicino classici titoli a visuale isometrica alla Commandos, in cui sarà importante gestire al meglio le varie timeline dei protagonisti. Dovremo quindi in qualche modo sincronizzare le esperienze dei personaggi per poter interagire assieme nel migliore dei modi.

Potremo in ogni caso riavvolgere il tempo in maniera da procedere con il trial and error in modo da giungere alla conclusione migliore per i nostri vari personaggi.

Lo stile grafico vede un genere quasi cartoonesco per i vari personaggi.

Un buon titolo soprattutto per tutti gli appassionati della serie di Thomas Knight.

Voto: 7