È uscito DNA, il nuovo singolo di Blackson (aka Emmanuel Simpson), artista italiano d’origine ghanese, residente in Inghilterra dal 2015, di cui tre anni a Londra e gli ultimi due a Leeds.

Cresciuto ascoltando Marracash e Gue Pequeno, il rapper ghanese Sarkodie fino ad arrivare agli anglosassoni Kano, Wiley, Stormzy e Ambush Buzzworf, Blackson si costruisce un vario bagaglio di conoscenza musicale nel genere, che lo aiuta a forgiare il suo stile unico ed individuale.

DNA parla del passato di Blackson e di come abbia ottenuto una sua rivincita personale, cambiando il modo di essere, per concentrarsi meglio su i suoi obiettivi futuri. Il tutto scaturisce da una sua riflessione interiore sulla sua vita in Italia, che lo ha aiutato a crescere maggiormente focalizzandosi meglio su i suoi progetti.

Prodotto interamente dal rapper stesso, il singolo precede l’attesissimo album che uscirà a fine anno. La traccia trasuda influenze trap e grime, unite al rap sincero e senza mezze misure dell’artista, un ottimo assaggio di quello che ci aspetta nel prossimo futuro.

Cosa vuoi/ quanto vuoi/ 

se ne vuoi/ chiama noi/ 

era la vita di noi G boy/

Per molti siamo feccia/ per altri eroi/ 

Se vuoi/ puoi/ non cagare sti avvoltoi/

Figlio di immigrati africa ni/

Col mito dei rapper/ america ni/

Che sognava Gucci/ Prada e Arma ni/

Ma solo con la sabbia/ tra le ma ni/

blackson