RawSteel MonStarz è la posse track ideata dal producer e rapper Gio Lama a due anni dal suo ultimo disco, pubblicato per Unlimited Struggle.

Sono passati molti anni dall’ultimo disco di Lou X, storica figura del rap italiano e pescarese. 22 anni dopo La realtà, la lealtà e lo scontro, però, il suo lascito continua ad ispirare tante teste hip hop in Italia e nella provincia abruzzese. A dire il vero, a guardare le classifiche, un certo tipo di rap sembrerebbe essere morto, ma è proprio qui l’errore: valutare in termini quantitativi una passione che è sicuramente mutata nel corso degli anni, ma che è tutt’altro che morta.

Nemmeno la provincia pescarese è immune alle ultime tendenze del rap nostrano, come è giusto che sia d’altronde, ma non sono in pochi a tenere accesa la fiamma dell’hip hop in città. Tra questi spicca il nome di Gio Lama, producer e rapper pescarese da tempo noto nell’underground italiano, il quale a due anni dal suo disco Raw Steel pubblicato per Unlimited Struggle ha deciso di pubblicare una posse track tutta pescarese, nella quale tra tutti figura anche il nome di Cuba Cabbal.

Il brano, prodotto da Lama (che è presente anche come rapper), vede la collaborazione di diversi artisti, più o meno conosciuti nello stivale: Jana Lear, Andrea Dono, Rin, Sgrò, Frank Le, Stabber M.C. e Marco Mega. RawSteel MonStarz è un omaggio alla città natale di D’Annunzio e al rap di un certo tipo, d’altra parte il binomio appartenenza alla città-rap è ancora molto forte nel genere: per fortuna.

Vi lasciamo al video, qui invece trovate il link Bandcamp per supportare.

L'articolo RawSteel MonStarz: la scena pescarese è più viva che mai proviene da Rapologia.it.