Si intitola Alma ed è il disco d’esordio di Viola Violi, autrice e compositrice toscana che presenta dal 7 febbraio 2020, in digitale e streaming, questa raccolta di 8 tracce in cui racchiude tutto il suo mondo musicale.

Anticipato dai singoli Le cose che non so, CSFU (il Caldo Separa e il Freddo Unisce) e Femmina, in anteprima esclusiva per La Repubblica, l’album Alma vuole deliberatamente rendere omaggio alla figura di Alma Mahler e più in generale a quella di donna libera e indipendente. Un sottile fil rouge collega tutti i brani affrontando argomenti forti e storie che possano incontrare le esperienze di chi ascolta, senza rinunciare a condividere il proprio vissuto e le proprie convinzioni.

Dopo 4 anni nella band Inna Cantina, con la quale calca alcuni fra i palchi più importanti d’Italia e d’Europa, Viola Violi propone sonorità, in prevalenza r’n’b e soul, calde e avvolgenti che incontrano i toni più accesi dell’Hip Hop, con intromissioni moderne inaspettate ospiti di piacevoli bridge, senza però escludere del tutto un pensiero compositivo Jazz, talvolta dolce e malinconico.