Quali album, mixtape o EP rap usciranno in Italia nel 2020?

Ci siamo appena lasciati alle spalle il 2019, l’ultimo anno di un decennio che ha cambiato la storia del rap americano e nostrano e terminato alla grande nel nostro Paese con una serie di dischi di pregevole fattura che abbiamo racchiuso QUI.

Anche il 2020 dovrebbe essere più che prolifico di album rap in Italia, alcuni già confermati con tanto di data altri invece semplicemente annunciati sui social network. Quali? Andiamo a scoprirli assieme.

I dischi rap italiani che usciranno quest’anno:

Il 2020 per i fan di Tedua è iniziato alla grande e il merito è di un video inedito pubblicato sulla sua pagina Instagram e in cui annuncia, in maniera ottima, l’uscita per quest’anno di un nuovo album ufficiale.

A fargli compagnia ci sarà l’amico Izi – che nelle scorse settimane ha lasciato diversi indizi al riguardo sempre su Instagram – e altri big della scena, pronti a prendersi tutto: stiamo parlando di Gué Pequeno, Ernia e Luché. Per non parlare poi di tre che ormai giocano in un altro campionato, anche se in maniera differente: Ghali (album già annunciato per il 20 febbraio e anticipato dal singolo Flashback), Sfera Ebbasta e Ghemon (Scritto Nelle Stelle, annunciato per il 20 marzo).

Le classifiche di Spotify quest’anno avranno facilmente più di un loro brano nuovo.

In questo 2020 casa Machete continuerà a fare la voce grossa.

Nitro aveva (quasi)annunciato il disco la scorsa estate: negli ultimi giorni sono arrivati aggiornamenti importanti sui social network, non dovrebbe mancare molto al primo singolo. Anche Dani Faiv ha in cantiere un nuovo album e dopo l’ottimo The Waiter, la parentesi feliciona e i record macinati con i brani contenuti in Machete Mixtape 4 è arrivato il tempo di un nuovo disco ufficiale. Infine c’è Jack The Smoker: ci aveva parlato del nuovo album nel settembre del 2018, il 2020 – forse – è l’anno buono per il post Jack Uccide (2016).

Il carico di rime, fotta, metrica e attitudine – insomma, di hip-hop – sarà garantito dai seguenti MC:

  • Don Diegoh: dopo l’ottimo Disordinata Armonia – arricchito a dicembre dalla versione XL – sembra abbia in serbo qualcosa di nuovo per il 2020;
  • MRGA: la seconda fase MRGA è iniziata con Pornostar di Gionni Gioielli e continuerà molto presto con l’album di Bras prodotto da Nex Cassel, l’album ufficiale di Blo/BQUI trovate una piccola anteprima – il disco di Armani Doc insieme a Gionni e, infine, Villain targato MRGA;
  • Egreen: dopo la firma in Sony e l’inedito Ho Sbagliato, è molto più che probabile entro fine anno qualcosa di nuovo targato Fantini;
  • Ensi: nella giornata di ieri, giovedì 9 gennaio, ha pubblicato questo post con scritto 2020. Cosa vorrà dire? Un nuovo disco ad un anno di distanza da Clash? Sarebbe bellissimo.
  • Moder: recentemente è stato visto in studio e la sua etichetta, la Glory Hole Records, ha scritto che ormai non manca molto: teniamoci pronti!
  • Mattak: ha cominciato il 2020 pubblicando un post con scritto “Tanti auguri di buon album!”: dopo svariati singoli, featuring e cypher di livello è finalmente arrivata l’ora del tanto atteso primo album ufficiale?
  • Lanz Khan: sta finalmente per tornare dopo l’ottimo Luigi XVI (2015) e Medusa (2018) realizzato assieme a Mr Phil. Il rapper della Mad Soul Legacy è uno di quelli in Italia che porta maggiormente knowledge sopra il beat e, anche per questo motivo, noi non vediamo l’ora di sentirlo nuovamente in azione.
  • Drimer: un’altra uscita sicura è sua e a confermarlo è stato lui stesso sui social:

“2020? La mia è una storia fatta di lenti ma costanti passi in avanti. Che quest’anno sia quello buono per muovere quelli decisivi. Stiamo già lavorando”

Anche le donne del rap italiano cercheranno di farsi sempre più spazio in mezzo alla miriade di colleghi. In particolare loro tre: Madame, Leslie e Beba.

Tutte e tre nel 2019 hanno pubblicato più di un brano online, raccogliendo numerosi consensi: ora è arrivato il momento di alzare l’asticella con un album ufficiale. Sarà il 2020 l’anno buono? Sì, siamo pronti a scommetterci (Madame l’ha già confermato).

Non è stato annunciato, ma ci sentiamo di fare un azzardo: nel 2020 potrebbe veder luce un nuovo album di Massimo Pericolo. Perché? Perché Scialla Semper è una raccolta di brani che avevano già pronti da tempo – come affermato dai produttori e da lui stesso – così come il repack, dove non era presente nemmeno un inedito.

Quest’anno ci sarà il vero debutto del rapper di Brebbia: siete d’accordo con noi?

Gli album rap che usciranno in Italia nel 2020 saranno numerosi e ci regaleranno tanto materiale di cui scrivere e discutere assieme a voi. Un’altra cosa è certa: le uscite non finiscono qui. Due come Vacca e Nerone difficilmente rimarranno a secco di uscite quest’anno, mentre Shiva e Giaime (+ Andry The Hitmaker) hanno già annunciato i rispettivi EP.

Infine, sarà l’anno della nuova era di Axos: dopo l’esperienza in Machete, l’ottimo Corpus: L’Amore Sopra (2018), singoli pubblicati nell’ultimo anno e il Sad Tour portato in giro in Italia con tanto di band, pare proprio che quest’anno tocchi all’album ufficiale. Quale sound dovremo aspettarci dal rapper milanese? Una cosa è certa: i concetti e le rime non mancheranno.

Insomma, anche nel 2020 il rap italiano si prospetta avvincente e magari, come l’anno scorso, potrebbe riservarci qualche sorpresa: una su tutte porta il nome di Fabri Fibra che – escludendo Il Tempo Vola 2002-2020 – non pubblica un album (Fenomeno) dal 2017, ma teniamoci anche pronti per un disco a quattro mani di Clementino e Rocco Hunt e per il debutto ufficiale di Speranza.

Rimanete connessi su Rapologia per seguire assieme questo nuovo anno di rap.

Grafica di Mr. Peppe Occhipinti.

L'articolo Il rap in Italia nel 2020: gli album che ascolteremo quest’anno proviene da Rapologia.it.