Classe ’96, romano di nascita, all’anagrafe Tiberio Fazioli. Ai più, oggi è conosciuto come FASMA e inizia nel 2016 fondando la crew WFK con il producer GGBarak da Baby e il suo manager Tommy.

Passano solo un paio d’anni ma la strada percorsa è stata fortunata: pubblica infatti Moriresti Per Vivere Con Me?, il suo album d’esordio, il 2 novembre dello scorso anno.

L’emo trap è la sua impronta digitale, ma ben presto il genere di Fasma diventa un qualcosa di unico, un genere quasi a sé stante che proviene dai tanti ascolti dell’artista.
Il singolo del 2017, Marylin M., ancora oggi è un successo e ha raggiunto ben 10 milioni di visualizzazioni su YouTube e 13 milioni di stream Spotify, arrivando alla certificazione di disco d’oro poche settimane fa.
Prima di questi, M. Manson e Lady D., entrambi su YouTube, diventano parte dell’ep WFK.1, contenente anche il brano Monnalisa (ft. Barak da Baby), pubblicato nel 2018.

Senza nessun tipo di promozione, i singoli fino ad ora pubblicati riscuotono un successo inaspettato, tanto da far notare l’artista invitandolo a partecipare insieme ad altri cinque artisti emergenti al Wind Summer Festival a Roma nel 2018.

Di recente, Fasma è anche arrivato tra i 65 artisti prescelti per le Audizioni di Sanremo Giovani, dalle quali ne è uscito vincitore entrando di diritto nella lista dei 20 che andranno alle semifinali.

Noi de lacasadelrap.com seguiremo con attenzione il percorso di questo giovane artista, che di certo ha qualcosa da dirci.