Dal 20 al 23 giugno torna il Jazz:Re:Found Festival, quattro giornate di concerti, live set, DJ set, soundsystem, workshop, degustazioni, cibo, vinili e turismo culturale, per la prima volta nella splendida cornice di Monferrato.

Cella Monte, piccolo comune gioiello del Piemonte e riconosciuto dall’UNESCO come sito Patrimonio Mondiale dell’Umanità, ospiterà infatti gli universi sonori della black culture, facendosi portavoce di un festival che nella personalità e visione è tra i più apprezzati non solo a livello nazionale.

Noi de lacasadelrap.com saremo presenti da questa sera per seguire e raccontarvi tutti i live del Festival, tra i quali si contano anche nomi del panorama Urban come Colle der Fomento, Noyz Narcos, Kaos One e altri ancora.

Gli artisti in cartellone di JAZZ:RE:FOUND FESTIVAL rivelano da una parte l’esigenza di dare voce alle nuove avanguardie, dall’altra di richiamare a sé alcuni tra i maestri e le pietre miliari che hanno lasciato un segno indelebile nel panorama internazionale della musica.

Oltre all’Urban, infatti, ci saranno tantissimi nomi legati al DJing e alla club culture mondiale.

Ecco la line up completa:

Come potete vedere, il Festival vedrà protagonisti anche gli artisti che hanno fatto la storia dell’underground dell’hip hop italiano, DJ CRAIM e KAOS ONE. A grande richiesta i COLLE DER FOMENTO porteranno sul palco il loro ADVERSUS TOUR. Si ricompone il duo composto da DJ GRUFF e GIANLUCA PETRELLA, con l’ingresso in lineup del trombonista più quotato a livello internazionale. L’ultimo ad essere annunciato il live di NOYZ NARCOS, uno tra gli artisti più influenti e significativi nella scena rap nazionale.

lacasadelrap.com, quest’anno per la prima volta al Festival al fianco di FORD ITALIA, vi accompagnerà attraverso l’atmosfera del Jazz:Re:Found.

La particolarità di quest’edizione è la direzione eco-sostenibile sposata dal festival, che ha avviato con questa edizione una collaborazione con AK LAB, realtà attiva nel territorio Piemontese e fonte di aggregazione culturale attraverso numerose collaborazioni con artisti, istituzioni e imprese di vari settori. L’associazione ha come obiettivo la promozione artistica e culturale, attraverso installazioni e scenografie, lavori di falegnameria e interventi di street art.
Il concetto che risiede alla base del progetto è il non consumismo. AK LAB sarà infatti presente sul territorio durante il festival attraverso installazioni tessili e luminose, sculture e decorazioni realizzate con materiali di recupero. Il riutilizzo diventa il mezzo attraverso il quale vengono trasformati e conservati prodotti aziendali, mediante l’impiego di materiali nobili, come il legno e le fibre, tra le quali seta e cashmere.

L’obiettivo è conservare prodotti dell’industria, attraverso processi di restauro conservativo, con una spiccata direzione verso un impegno etico e sostenibile.

L’evento sarà completamente PLASTIC-FREE.